La tutela del penalista al soggetto offeso da un reato

L’avvocato penalista è l’avvocato che si occupa della cura degli affari legali conseguenti alla commissione di una azione o di un fatto costituenti “reato” ossia che integrano la violazione di una o più norme previste dalle leggi penali di un determinato Paese, sia che la sua opera inerisca la posizione processuale della persona offesa o danneggiata dall’azione delittuosa, sia che riguardi la figura della persona che ha violato la legge e commesso il reato (l’imputato).

Il termine reato deriva dal latino reatus (da reus), che significava lo stato, la condizione o l’azione di una persona accusata di aver commesso un crimine, a cui, dopo un giudizio, si doveva stabilire e decidere se infliggere o meno una determinata pena, ove risultasse colpevole.

L’avvocato penalista difende l’indagato nelle fasi delle indagini preliminari. Il codice di rito prevede una serie di attività per le quali non è possibile procedere validamente se non in presenza di un difensore. Si mette a disposizione la competenza di un avvocato penalista per far sì che anche la fase preprocessuale sia gestita a tutela dell’indagato e del suo diritto alla difesa.

La persona offesa dal reato, quale soggetto del procedimento, ha dei particolari diritti processuali che può far valere. Il diritto penale processuale prevede anche la possibilità di ottenere il risarcimento del danno derivante dalla commissione di un reato nell’ambito dello stesso processo penale. Ciò avviene a mezzo della costituzione di parte civile, che consente a chi abbia subito un danno derivante dalla commissione di un reato di farsi risarcire nell’ambito dello stesso processo penale. L’avvocato penalista deve mettersi a disposizione della persona offesa del reato mediante:

  • La redazione e la remissione di denunce/querele, la redazione di denunce ed esposti
  • La valutazione in ordine alla sussistenza di un danno derivante dalla commissione di un reato
  • La tutela risarcitoria mediante costituzione di parte civile o l’attivazione di un parallelo processo civile
  • L’assistenza giudiziale nell’ambito della tutela della posizione della persona offesa e della parte civile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*