I servizi offerti dalle società di recupero crediti: tutte le opportunità

Cosa fare quando non si riesce a incassare un credito

Non è sempre facile riuscire ad esigere i propri crediti. Lo sanno bene le aziende che, molto spesso, si trovano a dover affrontare situazioni di disagio a causa di clienti che non saldano con puntualità le fatture emesse. Per questa ragione, sempre più spesso molte imprese si rivolgono a delle società specializzate in questo settore. Oltre al recupero del proprio credito, infatti, è possibile anche richiedere delle indagini commerciali che sondino l’affidabilità di eventuali fornitori, clienti o futuri partner commerciali. Il vantaggio di usufruire di questi interventi è molteplice: anzitutto, l’impresa non dovrà tralasciare i suoi impegni e affari per dare la caccia al debitore insolvente. Occorre aggiungere che le società specializzate nella gestione dei crediti operano con discrezione e celerità,
garantendo risultati in poco tempo. In caso sia necessario l’intervento di un giudice, inoltre, le spese legali sono offerte ad un prezzo di favore. La grande esperienza e la dimestichezza nel settore garantiscono un approccio decisamente più efficace nei confronti del debitore. Vere e proprie indagini possono dare modo alla società incaricata di verificare beni o redditi e valutare se sia il caso di ricorrere all'autorità giudiziaria o meno.

I servizi offerti dalle società di recupero

recupero crediti

Nel dettaglio, i servizi incentrati sul recupero crediti sono molteplici e abbracciano una casistica piuttosto variegata. Anzitutto, viene eseguita un’indagine volta a rintracciare il debitore e valutare la sua solvibilità.
Questa delicata fase è affidata a dei professionisti esperti, così come quella, altrettanto essenziale, del contatto con il debitore.
Fatto ciò, la società incaricata provvederà a recuperare e a consegnare la somma dovuta al proprio cliente. In caso non sia stato possibile ottenere un risultato positivo, rilascerà una documentazione attestante l’impossibilità di esigere il credito. In quest’ultimo caso, l’impresa potrà ottenere un beneficio di natura fiscale.
La documentazione che bisogna presentare e i passi da compiere per avviare una pratica di questo tipo sono i seguenti:
– tutti gli elementi che attestino il credito come, ad esempio, contratti firmati, mail, raccomandate, assegni e fatture.
– un mandato opportunamente compilato e firmato che dia alla società di recupero l’autorità per riscattare la somma dovuta dal debitore in nome e per conto del cliente.
– il versamento di un acconto che copra le spese iniziali relative alla pratica in oggetto.

Costi e consigli

Le società di recupero chiedono ai loro clienti una provvigione in base all’importo da incassare, come si può osservare consultando il sito www.cosmosrecuperocrediti.com. In caso non sia possibile ottenere il credito dovuto dal debitore, la provvigione non sarà richiesta al cliente. Verrà invece consegnata una dettagliata relazione che illustrerà allo stesso lo stato della pratica, indicherà come la società di recupero ha lavorato e suggerirà eventuali approcci futuri che si possono tentare. Riuscire a esigere un credito è anche un modo, per le imprese, di proteggere e valorizzare la propria immagine sia nei confronti dei propri competitor che di clienti e fornitori. Suggerisce infatti che al suo interno vi sia un'organizzazione interna capace di gestire con professionalità le proprie eventuali problematiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*